martedì 6 gennaio 2015

Piegatubi, piegatubi, piegatubi

L'inizio di un nuovo anno, tradizionalmente tempo di riflessioni, bilanci e buoni propositi..

Scorrendo un po' tra i vecchi post, mi sono reso conto che risalgono al ben lontano novembre 2011 i primi post sulla realizzazione delle matrici per una piegatubi manuale, ed è del gennaio 2012 l'ultimo post riguardante la realizzazione del primo esemplare di piegatubi manuale che abbia mai costruito, l'ormai "storica" piegatubi manuale "Costafabbri Custom Choppers TB0":


Diciamo che l'aggeggio in linea di massima funzionava e per essere stato improvvisato tutto "a braccio" e in fretta e furia, nel complesso faceva il suo dovere, anche se ovviamente aveva qualche difettuccio e lasciava spazio a diverse migliorie...

Da lì lo stimolo a ridisegnare tutto per bene e a realizzare nel dicembre 2012 la piegatubi manuale "Costafabbri Custom Choppers TB1":


La piegatubi introduceva la doppia possibilità di montaggio su banco


o su morsa per ottimizzare gli spazi e non dovergli dedicare una postazione fissa


Utilizzava inoltre matrici tornite a controllo numerico dal pieno per massimizzare la precisione e la robustezza


oltre a introdurre l'utilizzo di elementi in materiale plastico per ridurre gli attriti ed altri piccoli dettagli



La piegatubi a memoria sarà pesata circa una 20ina di Kg ed era in grado di piegare tubi fino a 41mm di diametro esterno e all'epoca devo dire che ero abbastanza soddisfatto...

Poi però come spesso accade in questi ambiti le esigenze spesso crescono, e si arriva quindi al 2013 con i primi post sul progetto della piegatubi manuale/idraulica "Costafabbri Custom Choppers TB2", qui una foto del prototipo prima della verniciatura:


La curvatubi da sola pesava circa 30Kg (poi arrivata intorno ai 35Kg con le varie modifiche..), era in grado di piegare tubi fino a 60mm di diametro esterno e oltre a mantenere le caratteristiche dei precedenti modelli, introduceva la regolazione micrometrica e continua della contromatrice, oltre ad un nuovo tipo di matrici, sempre tornite dal pieno a CNC:



La movimentazione di una macchina del genere a mano iniziava a diventare scomoda, per cui finalmente mi decisi a realizzare un basamento mobile:


su cui montare la piegatubi


con tanto di cassettina porta attrezzi...


perni porta matrici laterali in acciaio inox e porta pompa idraulica pneumatica a pedale


... perchè dato che piegare tubi di 60x3mm a mano non è proprio quello che si definisce un "boccone da ghiotti", nel frattempo era arrivata anche la conversione a idraulica della piegatubi



E simo quindi al gennaio 2015, con la piegatubi manuale/idraulica "Costafabbri Custom Choppers TB3":


La più "tosta" di sempre, con un peso di 40Kg per la sola piegatubi, un design rinnovato per rendere più agevoli le operazioni di serraggio contromatrice e cambio matrice, braccio seghettato maggiorato, doppia regolazione della velocità di piegatura (che al momento dello scatto della foto ancora non avevo realizzato..) e leveraggi migliorati per ridurre lo sforzo durante le operazioni di curvatura


Quando a volte mi ripassa per le mani quel primo "crudo" esemplare di piegatubi del 2011 oggi mi viene da sorridere, tuttavia la cosa che non avevo coscientemente ancora realizzato è quanto tempo intanto sia effettivamente passato mentre continuo a dannarmi a cercare sempre di rendere l'operazione di curvatura di tubi più comoda, rapida e precisa, con attrezzature versatili, accessibili e ragionevolmente poco ingombranti e che continuo a farmi nuove piegatubi al ritmo di circa un modello all'anno... dite che sia un'ossessione? ^^









4 commenti:

  1. Risposte
    1. Many thanks, really appreciated. :)

      Elimina
  2. ciao,ma è possibile avere la matrice da 50 ? io non trovo nessuno nelle vicinanze che ha voglia di farmela, a quanto le vendi?
    grazie
    Mirco Lucca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mandami una mail all'indirizzo costafabbricustomchoppers@gmail.com
      Ciao,
      Nero

      Elimina